Cefalea Tensiva Sintomi


Secondo la Classificazione Internazionale delle Cefalee (ICHD-II) della International Headache Society (IHS), la cefalea di tipo tensivo (precedentemente definita cefalea tensiva, cefalea muscolo-tensiva, cefalea psicomiogena, cefalea da stress, cefalea comune, cefalea essenziale, cefalea idiopatica e cefalea psicogena), è il tipo più frequente di cefalea primaria, ha una prevalenza nell’arco della vita nella popolazione generale che varia dal 30 al 78% (a seconda degli studi) e, nonostante produca l’impatto socio-economico più elevato, è la cefalea primaria meno studiata.

La Cefalea Tensiva si manifesta con alcuni sintomi tipici che la differenziano da altri tipi di cefalea. A seconda della frequenza con cui tali sintomi si presentano la IHS distingue 4 tipologie di cefalea di tipo tensivo, o meglio, 4 categorie diagnostiche:

Ciò che principalmente differenzia i 4 tipi di cefalea su elencati è la frequenza con cui si presentano gli episodi di cefalea.

Il sintomo principale di tutte le 4 forme di cefalea tensiva è infatti un dolore alla testa o il senso di tensione che presenta almeno due delle seguenti 4 caratteristiche:

1 - E'  avvertito in entrambe i lati del cranio

2 - E' di qualità "gravativo-costrittiva" e cioè è un dolore alla testa, o una sensazione di tensione, continua (non pulsante)

3 - E' d'intensità lieve o media (anche se può raggiungere picchi elevati)

4 - Non è aggravato dall’attività fisica di routine, come il camminare o il salire le scale

 

Il dolore e/o la sensazione di tensione muscolare possono essere avvertiti nei muscoli del collo (nuca, cervicali), delle spalle (trapezio), della fronte, dello scalpo, nei muscoli della masticazione (massetere e temporali).

La cefalea di tipo tensivo inoltre si manifesta con episodi che possono avere una durata molto variabile: da soli 30 minuti a 7 giorni, sotto forma di mal di testa continuo, particolarmente invalidante. Il mal di testa può manifestarsi con sensazioni di dolore, con sensazioni di tensione e con sensazioni miste (dolore-tensione).

Pur essendo la Cefalea meno studiata, oggi esistono diverse cure e trattamenti, alcuni dei quali molto efficaci e privi di effetti collaterali (es. Biofeedback), altri con efficacia modesta ed effetti collaterali anche gravi (amitriptilina / Laroxyl, antinfiammatori, analgesici, ecc.), altri con efficacia nulla o non sufficientemente dimostrata (es. agopuntura, botulino, ecc.). Per una comparazione dell'efficacia dei trattamenti più utilizzati consulta la tabella comparativa cliccando qui.